Quali sono i migliori robot da cucina da acquistare?

I primi robot da cucina furono creati in Germania negli anni Sessanta. La quantità di funzioni e il facile utilizzo ne favorì il successo immediato. Oggigiorno, questi fedeli alleati in cucina stanno conoscendo una diffusione enorme, grazie all’evoluzione tecnologica che ha fatto di questi elettrodomestici dei veri e propri chef in miniatura.

Come e quale robot da cucina scegliere?

Quando si è chiamati a sceglierne uno, tuttavia, è fondamentale fare molta attenzione ad alcuni particolari di grande importanza.

La prima cosa da fare è assicurarsi che siano dotati di un kit di accessori degno di nota. Non devono mancare un frullatore con una buona capienza, il tritatutto, in grado di tritare ogni genere di alimento, dalla carne alle verdure e, naturalmente, la planetaria. Alcuni dei modelli in commercio sono dotati anche di spremiagrumi e centrifuga, ideali per coloro che desiderano gustare la frutta in maniera alternativa.

Un altro elemento molto importante è la potenza del motore: a tal proposito, i modelli più avanzati garantiscono la possibilità di settare diverse velocità, in base alla ricetta che si vuol preparare.

Di solito la capienza incide molto sul costo, quindi chi non ha una famiglia numerosa può tranquillamente scegliere di spendere cifre più contenute.

In genere, questi elettrodomestici sono in alluminio o in plastica: fra i due, l’alluminio è sicuramente quello da preferire, in quanto più durevole e meno soggetto a deterioramento e deformazione.

Una delle innovazioni più recenti apportate a queste macchine prende il nome di movimento planetario, una funzione particolare che serve a tenere l’impasto al centro della vaschetta. I risultati sono evidenti: l’impasto per il pane o per la pizza risulta più morbido, mentre la panna montata molto più voluminosa.

Inoltre, prima di acquistare un robot da cucina vale la pena verificare se il kit in dotazione è in grado di soddisfare tutte le proprie esigenze e se si ha abbastanza spazio a disposizione in cucina per collocare questo elettrodomestico. In ogni caso, una buona idea è affidarsi ai marchi più famosi, che propongono ottime alternative a prezzi spesso vantaggiosi: tra questi Moulinex, Philips, Kenwood, Bosch, Imetec, Klarstein, Ariete e tanti altri.

I prezzi dei vari modelli a disposizione sono molto variabili: se alcuni costano soltanto poche decine di euro, è possibile trovarne altri che superano abbondantemente i mille euro. Ciò ovviamente dipende dalla resistenza della struttura, dai materiali impiegati, dalle funzioni disponibili e dalla potenza del motore.

Le riflessioni da fare prima dell’acquisto riguardano l’uso che se ne vuol fare e il numero di componenti della propria famiglia: se si pensa di utilizzare il robot soltanto una o due volte a settimana, allora sarà possibile risparmiare qualcosa ed affidarsi ad un modello più economico.